Razional emotiva

mercoledì, settembre 21, 2005

Ritornare ad essere donna

Mi sento di non poter rappresentare alcuna categoria. Mi sento fuori da ogni ruolo e la mia asocialità cresce a dismisura. Sto diventando anche intollerante oltre che paurosa. Non sopporto più niente e nessuno, di conseguenza, non sopporta più me.
Non sopporto più mio marito che torna a casa all'una per tirarmi un paio di parolacce per poi uscire all'una e quindici.
Parolacce per quello che ho cucinato, parolacce per il parrucchiere come se io non avessi diritto di andarci, parolacce perché ieri sono stata al telefono quasi un'ora con un amico.
"Ma perché non te ne vai con lui" mi dice ma non è gelosia, la sua. E' solo cattiveria.
Ora non so come mai da dopo questa sua apparizione di 15 minuti mi è venuta una sola voglia: non essere più moglie onesta.
Non ho più voglia di stare al mio posto. Ci sono stata fin troppo e fin troppo sono stata trattata malissimo. Non ho più voglia di comportarmi bene con chi si comporta male, anzi malissimo.
Le occasioni di "amori extraconiugali" ci sono e ho voglia di cadere in basso o, forse, salire in alto. Devo ritornare ad essere donna. Ho deciso.

  • email
  • at 4:00 PM

    13 Comments:

    • Ciao cara, finalmente sei tornata scrivere! Io sono un pò contraria a quello che hai scritto, che secondo me non pensi davvero, ma è stato solo dettato dalla rabbia del momento. insomma, se non vuoi + tuo marito, allora separati da lui, anche magari per un mese. ma non lo tradire, perchè cosi non saliresti in alto, ma cadresti in basso. il tradimento dettato dalla rabbia o dalla vendetta non ti risolleverà e non ti farà sentire dnuovo donna, di nuovo viva. pensaci. prova a parlare ancora una volta con lui, in un momento di calma, in cui entrambi avete tempo da dedicarvi reciprocamente. e se nemmeno questa volta parlare vi aiuterà, allora pensa al prossimo passo, per sentirti meglio. che secondo me non è il tradimento. un abbraccio forte. ERika.

      By Anonymous Erika, at 4:21 PM  

    • erika,
      non sono una persona che tradisce ma sono una persona debole che sente il bisogno di affetto e di risentirmi donna. Potrei separarmi ma non ne ho ancora la forza. Comunque non tradirò nessuno, figurati... non riesco a fare la spesa da sola, come vuoi che intraprenda una relazione? Vivrei di panico tutti i giorni. Una relazione è un dispnedio di energie fortissime e io sono mentalmente inadeguata.
      Un abbraccio a te. Non riesco a entrare nel tuo blog come mai?

      By Blogger Lia, at 4:35 PM  

    • beh vedrai che col tempo diventerai sempre + sicura di te! non so il mio blog non ha problemi. si parla di fumo oggi.. ho scatenato un sacco di reazioni! ;-) senti, a il gravatar dell'arcobaleno non funziona? :-(

      By Anonymous Erika, at 4:54 PM  

    • Erika, non ridere della mia stupidità, ma non riesco a usarlo.

      By Blogger Lia, at 5:52 PM  

    • Concordo con Erika, benché più cinica. Il punto forse non è neanche il tradire una relazione, ma il desiderare qualcosa contro tuo marito o a causa di esso. Fare sesso piacevole è un dono, fare l'amore lo è ancora di più. Ma vanno fatti per passione, non per solitudine o rabbia. Ti toglierebbe molto più di quanto potrebbe darti momentaneamente, perché non corrisponderebbe comunque ai tuoi desideri e alla fine ti regalerebbe la stessa sensazione di vuoto che puoi provare ora, amplificata dalla ripetuta esperienza negativa.
      Se proprio vuoi altro dalla vita, lascia tuo marito, se non altro perché non dovrai avere sensi di colpa per un tradimento. E soprattutto pensa a "tradire" quando ne vale la pena, non così a freddo. La passione non si programma, si vive. E io ti auguro passione.
      Bacio, A2

      By Anonymous Anonimo, at 8:53 PM  

    • quale inadeguatezza, Lia?
      Il bisogno d'affetto è una cosa che accomuna molti di noi, credo. Il guaio è che l'affetto non si vende al mercato e non si trova, facilmente, per strada.
      Niente post, oggi. Lascerò il mio blog deserto per un po' o, almeno, fino a quando non troverò un motivo per scriverci ancora qualcosa...
      Sorrisi nostalgici

      By Blogger trytounderstand, at 10:31 PM  

    • Ehh... lia, mi sembri come una calamita, da una parte attiri e dall'altra respingi, polo positivo e polo negativo. Bisogno di affetto, bisogno di coccole, bisogno di tenerezza (.)

      By Anonymous Pixel, at 11:17 PM  

    • Lia cara... aiuto! senti fai cosi: prova a registrare di nuovo il gravatar, rifai l'operazione. vedrai che stavolta funziona! :-) un bacione grande! Erika :-)
      ps: ma io sono cinica???

      By Anonymous ERika, at 11:38 AM  

    • ogni volta che capito qui vedo che scrivi qualcosa di brutto che ha detto o fatto tuo marito. ma non è che è proprio lui il nocciolo della faccenda? non voglio paragonarmi a nessuno ma io ho avuto una storia di 3 anni con una persona neanche orribile ma sbagliata per me e sono stati anni di inferno. quando ho trovato la forza di mollarlo sono rinata. forse dovresti iniziare a pensare che non sei tu ad essere malata ma il tipo di vita che conduci e che probabilemnte in circostanze diverse riusciresti ad essere molto più forte.
      PhoebeC

      By Blogger Phoebe_C, at 2:53 PM  

    • Ciao Lia, ti auguro un bellissimo wend e spero di sentirti presto, sia via blog che via mail. Un bacione! Erika.

      By Anonymous ERika, at 3:58 PM  

    • Ciao....

      By Anonymous Anonimo, at 7:41 PM  

    • Vuoi tradire una eprsona che ti mantiene e ti sopposrta ins te condizioni? ma ringrazia il cielo... voi donne di oggi siete proprio delle patetiche viziate del caxxo

      By Anonymous Anonimo, at 7:36 AM  

    • un paio di ceffoni ben assestati ecco cosa ci vuole

      By Anonymous Anonimo, at 7:37 AM  

    Posta un commento

    << Home